BonBistrot è un bistrot a due passi dal centro di Cremona, gestito dalla Cooperativa Varietà. Vi trovate un bar e un ristorante, un centro cottura e spazi per eventi. Il BonBistrot cucina anche pasti che consegna a domicilio, secondo un menù stagionale definito da un medico nutrizionista, organizza eventi, fa servizio catering personalizzato ed è presente sul territorio grazie al food truck Bistrottino.

Tutto al BonBistrot punta al “buono”:

buono è il cibo perché genuino, sano, a km 0, giusto e solidale: da noi trovate anche le verdure biologiche prodotte nell’azienda di agricoltura sociale Rigenera della Cooperativa Nazareth e i prodotti lavorati e trasformati dentro a importanti progetti sociali. 

buone sono le relazioni tra chi lavora, chi vende e chi acquista: al BonBistrot valorizziamo l’unicità di ciascuno e promuoviamo sempre nuove opportunità di incontro e di condivisione. Nell’attività del nostro bistrot e delle cooperative della filiera sono coinvolte persone con fragilità, protagoniste di percorsi di formazione e integrazione lavorativa.
Al BonBistrot, in particolare, operano circa 20 persone, di cui il 50% in situazioni fragili, che insieme cucinano e servono oltre 13.000 pasti al mese. Il “tavolone del BonBistrot”, inoltre, è ormai punto di riferimento per molti cittadini, realtà e associazioni che qui si ritrovano e intessono relazioni buone, partecipano a progetti di solidarietà e cittadinanza, vivono il tempo dello ‘stare insieme’.

La fragilità come risorsa

La ristorazione del BonBistrot è gestita dalla Cooperativa Sociale Varietà che si occupa della cura di persone con fragilità, in particolare malate di mente ed anziane. Realizza progetti di sviluppo di comunità, costruzione del bene comune nell’ambito della cura, della prossimità e della coesione sociale, con stili di condivisione e di accoglienza. 

La fragilità è parte della nostra vita, è la nostra vita…siamo noi. Solo insieme la possiamo attraversare, con la consapevolezza, con la forza dei legami che ci uniscono e la capacità di condividere fatiche, esperienze e prospettive. A questo modo la fragilità da problema diviene risorsa. Opportunità per realizzare progetti di senso, per promuovere esperienze di cura, per sviluppare imprese sociali che sappiano riattivare nei territori la capacità di accogliere, per dare opportunità di lavoro, per offrire dignità e cittadinanza…

Newsletter

Resta aggiornato, iscriviti ora!